Accedi al sito
Serve aiuto?

La Risonanza Magnetica Nucleare (RMN)
La RMN è un esame sensibile e specifico che può individuare le lesioni cerebrali e midollari responsabili dei vari segni e sintomi neurologici della SM. 
La presenza di queste lesioni alla RMN rappresenta un elemento di primaria importanza per formulare una diagnosi di SM, coadiuvato da altri test, paraclinici e clinici. 
Cos'è la risonanza e come funziona?
La risonanza magnetica nucleare (RMN) è una tecnologia ormai ampiamente diffusa in Italia ed è molto usata per la diagnosi della SM. Molte persone affette dalla malattia eseguono regolarmente la RMN; questo esame, infatti, consente al medico di visualizzare e di monitorare, nel tempo, le lesioni demielinizzanti - cerebrali e midollari - che sono tipiche della SM. 
Si tratta di una tecnica assolutamente non invasiva e non si basa sull’utilizzo dei raggi X (come le comuni radiografie o la Tomografia Assiale Computerizzata, detta anche semplicemente TAC). 
C'è davvero da stupirsi di quanto la RMN sia in grado di riprodurre le immagini del cervello e del midollo spinale e di quanto questo esame possa essere utile al neurologo, per capire lo stadio della tua malattia.

Ordine dei TSRM e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione di Messina
Via Garibaldi 439
98121 - Messina
Messina - Italia
C.F. / P.Iva: 97039230830
Tel: 090.343929
messina@tsrm.org